Guida all'acquisto di un apparecchio per la Magnetoterapia


Guida all'acquisto di un apparecchio per la Magnetoterapia

GUIDA ALL’ACQUISTO DI UN DISPOSITIVO PER MAGNETOTERAPIA

magnetoterapia

  • CONOSCI TE STESSO

Essere in grado di scegliere il dispositivo più adatto alle proprie esigenze è fondamentale per gli esiti della terapia e, aspetto da non sottovalutare, per una spesa giusta.

per un primo approccio, bisogna considerare alcuni fattori:

- Avere prima di tutto consultato un medico

- Conoscere la propria storia clinica

- Il budget a disposizione

Da qui partiamo per individuare i nostri bisogni e le caratteristiche che deve avere il dispositivo:

Valutare se il problema è solo temporaneo o un’affezione cronica

Saremo gli unici a usare il dispositivo in famiglia?

La magnetoterapia è una tecnica che lavora su due binari paralleli, uno ci consente di mantenere in forma il nostro stato di salute generale anche in assenza di patologie specifiche, l’altro invece ci consente di andare a trattare dolori cronici specifici.

Nel primo caso possiamo decidere di scegliere un dispositivo che lavori su medie frequenze e che abbia al suo interno dei programmi; se invece siamo in presenza di patologie specifiche, sarebbe meglio scegliere una macchina in grado di erogare un’alta intensità magari con due uscite in maniera da poter trattare due differenti parti del corpo.

Se decidiamo di acquistare una magnetoterapia che possa essere utilizzata da tutta la famiglia, sarebbe opportuno che questa disponesse di un numero adeguato di programmi e un ampio range di intensità di frequenza in maniera da poter soddisfare le esigenze più svariate.

Se l’utilizzo è dedicato a una persona anziana o con scarsa mobilità, sarebbe meglio scegliere un dispositivo leggero e di facile utilizzo.

Detto questo, adesso dobbiamo capire e conoscere le caratteristiche tecniche del prodotto che andiamo ad acquistare.

I parametri da conoscere in una magnetoterapia sono l’intensità, la frequenza, i programmi forniti e la qualità e caratteristiche degli applicatori.

Parliamo per prima cosa dell’INTENSITA’

Per dirlo con parole comprensibili, l’intensità misura la penetrazione della terapia nella parte da trattare; spieghiamoci meglio, per trattare una parte del corpo coperta ad esempio dal gesso, avremo bisogno di un’intensità elettromagnetica molto alta in quanto questa deve appunto oltrepassare l’ostacolo che crea il gesso. Lo stesso può accadere con persone in sovrappeso o dove lo strato della cute è molto spesso.

Il secondo parametro da conoscere è la FREQUENZA

Generalmente le magnetoterapie si dividono in basse e alte frequenze.

La magnetoterapia ad ALTA FREQUENZA risulta indicata per la cura di patologie relative ai tessuti molli e si basa sull’emissione di onde radio ad alta frequenza tra 1 18 e i 900 MHz e bassa intensità. E’ indicata anche per la terapia del dolore.

La magnetoterapia a BASSA FREQUENZA è in grado di erogare un campo magnetico ad alta intensità ma con frequenze basse per un massimo di 150 Hz. E’ molto indicata per il trattamento di tessuti duri e nei ritardi della calcificazione. E’ molto indicata per la terapia del dolore e per ristabilire la corretta funzionalità delle cellule quindi risulta efficace anche nel trattamento dei tessuti molli.

Il terzo parametro è quello relativo agli APPLICATORI

Il primo elemento da considerare è la vestibilità. L’applicatore deve essere ben fissato alla parte da trattare.

Molto buone sono le fasce elastiche regolaboili oppure, per quanto riguarda trattamenti a parti più ampie del corpo come ad esempio la schiena, molto indicati sono i materassini che dispongono di vari solenoidi all’interno.

Veniamo adesso alla fase di acquisto vera e propria.

Innanzitutto decidiamo se prendere il dispositivo a noleggio o se acquistarlo definitivamente. Optare per l’una o per l’altra soluzione è molto soggettivo ma in caso di noleggio è bene assicurarsi che gli accessori siano ben tenuti e igienizzati.

E’ inoltre importante conoscere il livello di PRE e POST vendita del venditore magari provando a contattarlo telefonicamente o via mail valutando i tempi di risposta e l’adeguatezza della risposta stessa.

Conoscere il produtore del dispositivo che stiamo comprando è altrettanto importante, sapere ad esempio se forniscono un’adeguata asistenza o il livello di reperibilità dei pezzi di ricambio.

Essere sicuri della presenza del marchio CE sul dispositivo in quanto la magnetoterapia deve essere riconosciuta come dispositivo medico.

Adesso siamo pronti a fare la scelta giusta!

 

LEGGI ANCHE LA COMPARAZIONE DEI PRINCIPALI MODELLI DI MAGNETOTERAPIA IN CIRCOLAZIONE IN ITALIA

Altri articoli nella categoria: Magnetoterapia

Commenti