Gambaletti antitrombo

Oggetti 1 a 12 di 22 totali

I gambaletti antitrombo ed embolia sono stati clinicamente testati e sono dispositivi utili per ridurre l'incidenza della trombosi venosa profonda, con una compressione delicata sulle gambe, questi gambaletti aumentano la velocità del sangue, impedendo così l'allargamento delle vene delle gambe. La stasi del sangue nelle gambe viene così impedita come anche la formazione dei coaguli.

 

L'aumento sempre più frequente del disturbo venoso agli arti inferiori, crea l'esigenza da parte dei pazienti di un prodotto appositamente disegnato per migliorare l'afflusso e la velocità del sangue, con una velocita che riesce ad aumentare del 130%, e a migliorare la circolazione venosa con una compressione differenziata dal basso verso l'alto, inoltre riescono a ridurre l'incidenza di stasi venosa, trombi ed emboli polmonari, per quei pazienti costretti a stare a letto per lunghi periodi.

 

Quando una persona ha un problema per cui è costretta a rimanere allettata, l'attività muscolare risulta poca o assente a causa dell'impossibilità di movimento o nei casi di degenza a letto, i meccanismi che aiutano il ritorno venoso verso il cuore sono disattivati.

 

I gambaletti antitrombo compensano questa diminuzione perchè esercitano, una compressione superficiale che comprime le vene delle gambe, garantendo l'accelerazione del ritorno venoso verso il cuore.

 

Inoltre, i gambaletti antitrombo sono strutturati con un gradiente decrescente della compressione (la pressione esercitata sulla caviglia è maggiore rispetto a quella sulla coscia), ciò favorisce ulteriormente l’accelerazione del ritorno venoso.

 

I gambaletti antitrombo vanno portate anche di notte?

 

A questa domanda si può rispondere chiaramente con un “sì”. Siccome durante il sonno i movimenti si riducono, rallenta anche il flusso sanguigno e il rischio di formazione di coaguli cresce sensibilmente.

 

Page:
  1. 1
  2. 2